SPLENDIDE NOTIZIE

Che figura triste e amara quella di Letta, in conferenza stampa, vicino ad un Alfano raggiante per l’abolizione dell’Imu.

E’ evidente che a nessuno frega niente delle tasche degli italiani, ne ad Alfano ne, tanto meno, a Letta ed è chiaro che questa è una vittoria elettorale del partito del pregiudicato da cui si ottiene il sigillo finale che conferma come questo esecutivo, al di la dei proclami e delle minacce, continuerà ad esistere anche se Berlusconi verrà cacciato dal Senato.

Ho la vaga impressione che tutti questi allarmismi sulla tenuta del governo siano creati appositamente e che tutto sia già ben definito. Gli allarmi sono un elemento in più per distrarre gli italiani e stimolare, qualora ce ne fosse bisogno, qualche “aperturista” che aleggerebbe tra i banchi parlamentari del moVimento. 
Sembrava essersi bloccata l’emorragia di Parlamentari pentastellati ma, non appena si pronuncia la parola “crisi”, ecco che le voci ricominciano a rincorrersi e, se anche Grillo ne parla sul suo blog, significa che qualcosa di vero c’è. Torniamo a pagare i criteri di scelta ?
Non fanno più notizia, invece, le telefonate di Bergoglio che, quasi ogni giorno, ci fa sapere di aver contattato qualcuno. Questo papa si sta costruendo, col determinante aiuto dei media, una figura inattaccabile che, vedrete, supererà anche quella di Wojtyla. 
Sarebbe bello, uno di questi giorni, poter ascoltare la notizia di un telegiornale che annuncia le telefonate di Bergoglio ad Obama, a Bashar el-Assad, a Cameron e, perchè no, anche a Shimon Peres… ed invece no ! ogni volta che ci squilla il telefono è giusto che, ognuno di noi, possa sperare che a chiamarlo sia il papa.
In conclusione vi presento l’ultimo volantino della Libera Pluriversità Nissena che, tra trasferimento di sede ed il cambio di giornata di un corso, siamo stati costretti a rivedere più volte e vi auguro una giornata piena di splendide notizie.
Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*