RINGRAZIAMENTI

Mi aspettavo che il tema trattato nel post precedente stimolasse commenti, reazioni e stupore in qualcuno, e così è stato.
Mi riferisco, ovviamente, non solo ai commenti lasciati sul blog ma anche a quelli di facebook, a quelli in giro per la rete, oltre a quelli ascoltati dal vivo.
Una cosa è certa: in Consiglio Comunale, per il momento, non leggono più il mio blog; lo dimostra il fatto che, nel corso dell’odierna seduta (brevissima), non c’è stata alcuna battuta in merito ma, anzi, sono tornati a salutarci tutti o quasi (stamani ero in compagnia del magico Andrea) e, personalmente, mi sono rassegnato al fatto di non potermi sottrarre a nessun buongiorno ed a nessuna stretta di mano… si anche di “lui”, non ridete.
A proposito: domattina proseguira’ (si fa per dire) la seduta andata in fumo stamani e, con quest’ordine del giorno, si ripartira’ alle 9,00 del mattino.

Tornando ai commenti, non sempre di ringraziamento, vorrei soffermarmi su una cosa: sia in occasione della mia considerazione con domanda che nella relativa risposta, sia in alcuni commenti letti ed in altri ascoltati, la tendenza (che è più che altro un tentativo) è quella di provare a minimizzare il problema per farlo apparire come un qualcosa di insignificante a fronte dei tanti risultati positivi ottenuti dai 14 portavoce. 
Ovviamente non è così e, mi auguro, che le prossime riunioni (provinciale e regionale) servano per mettere la parola fine all’argomento che è stato l’unico neo messo in risalto in mezzo ad un mare di applausi, congratulazioni e ringraziamenti (compresi i miei).
Non mi avranno ringraziato certamente in tanti intervenuti alla terza tappa interprovinciale di San Gregorio (CT) dove, ho saputo da questa fonte (andate su col cursore e leggete cosa scrive Nicola Comunale), la riunione si è svolta con “dibattito blindato e riservato solo ai portavoce ed ai referenti dei meetup ” …. quindi niente interventi liberi come quelli di Ragusa (!!)…. come diceva la grande Sora Lella ….. annamo bene… proprio bene !

Non mi risultano siano arrivate, invece, scuse o precisazioni in merito a questo bruttissimo gesto coi pollici versi fatto dal Portavoce Cappello che potete vedere e rivedere, in movimento (nessuna ironia), alla fine del video di risposta già linkato anche all’inizio di questo post.

I ringraziamenti, quelli veri, vanno a tutti coloro che, invece, hanno compreso le motivazioni di fondo della richiesta di trasparenza e non hanno mostrato la superficialità e la pochezza di altri che hanno “ristretto il tutto” alla mia (nostra) personale esclusione; se così fosse avrei chiesto, ufficialmente, ai quattordici portavoce di scusarsi per chiudere la faccenda e metterci una pietra sopra ?
Sono certo, conoscendo la mia proverbiale ignoranza, che tra i 108 aspiranti c’erano tantissimi laureati e molti con competenze certamente superiori dalle mie…. su questo non vi è dubbio, quindi sgombriamo il tutto da questo tentativo di “spostare il problema”; quello di cui non sono certo, e che vorrei che tutti potessero verificare, è che gli assunti siano, effettivamente, i più meritevoli ed i meglio attrezzati tra tutti i partecipanti e, ribadisco, auspico che si possa verificare anche che non vi erano attivisti che potevano svolgere il compito di addetto stampa, considerando che sono stati assunti due dichiarati non attivisti.
I ringraziamenti sinceri arriveranno, senza alcun problema, quando da Palermo avranno accontentato quella che è solamente una richiesta da moVimento.

Chiudiamo con una bella e fresca notizia relativa allo stop del Tar che ha bocciato il ricorso del Ministero della Difesa sul problema M.U.O.S. di Niscemi.
Non è certamente una tappa definitiva visto che, in questo caso, gli ordini sulle antenne da guerra arrivano da molto in alto ma è, comunque, un punto a favore dei Comitati NO MUOS.
Un grazie simbolico va, quindi, al Tar di Palermo che, lo so, ha solamente applicato le Regole ma questo, in un momento come questo, può essere motivo di rngraziamenti.

Share Button

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*