NOI NON CI SAREMO …. O FORSE SI

Una canzone di Francesco Guccini del 1967 (dal suo primo album in assoluto) si intitolava “Noi non ci saremo” e raccontava dello scenario di un’ipotetica fine del mondo, decisamente catastrofica e, comunque, molto lontana nel tempo. Guccini non è tra i miei cantanti preferiti, ho qualcosa a casa (più che altro musicassette), perchè nel corso di un mio “vecchio amore” questo cantante era gradito all’altra metà…. ma, come direbbe Carlo Lucarelli, questa è un’altra storia. Nella sigla di questo post potete vedere il video del brano citato anche se interpretato dai C.S.I. che, notoriamente, sono il mio gruppo musicale preferito. Tramite loro, infatti, ho potuto ascoltare questo brano, da loro arrangiato ma, comunque, riprodotto nel testo originale.

“Vedremo soltanto una sfera di fuoco, più grande del sole, più vasta del mondo; nemmeno un grido risuonerà e solo il silenzio come un sudario si stenderà fra il cielo e la terra, per mille secoli almeno, ma noi non ci saremo, noi non ci saremo. Poi per un anno la pioggia cadrà giù dal cielo e i fiumi correranno la terra di nuovo verso gli oceani scorreranno e ancora le spiagge risuoneranno delle onde e in alto nel cielo splenderà l’arcobaleno, ma noi non ci saremo, noi non ci saremo. E catene di monti coperte di nevi saranno confine a foreste di abeti: mai mano d’ uomo le toccherà, e ancora le spiagge risuoneranno delle onde e in alto, lontano, ritornerà il sereno, ma noi non ci saremo, noi non ci saremo. E il vento d’estate che viene dal mare intonerà un canto fra mille rovine, fra le macerie delle città, fra case e palazzi che lento il tempo sgretolerà, fra macchine e strade risorgerà il mondo nuovo, ma noi non ci saremo, noi non ci saremo. E dai boschi e dal mare ritorna la vita, e ancora la terra sarà popolata; fra notti e giorni il sole farà le mille stagioni e ancora il mondo percorrerà gli spazi di sempre per mille secoli almeno, ma noi non ci saremo, noi non ci saremo, ma noi non ci saremo…”

Sullo scenario descritto devo dire che Guccini riesce ad essere fin troppo chiaro e, probabilmente, molto verosimile e vicino a quello che sarà la realtà. Quello che è difficile condividere è il “noi non ci saremo”. Il noi di Guccini a chi è rivolto ? a quelli della sua generazione ? lui è del 1940, quindi ha 67 anni e, probabilmente, se il riferimento era proprio quello, dico….. probabilmente, ci ha pure indovinato. Certo, solitamente, un brano si tramanda tra le generazioni ed il testo parla di secoli e millenni quindi probabilmente il riferimento non era esattamente quello rivolto solo ai suoi coetanei.

Ormai da decenni le associazioni mondiali per la tutela ambientale hanno lanciato ogni genere d’allarme:

Gas serra in atmosfera ovvero la concentrazione atmosferica di anidride carbonica nella nostra atmosfera;

Surriscaldamento degli oceani dovuto al surriscandamento generale del pianeta, il che fa si che anche dai mari evapori una maggiore quantità di vapore acqueo che, a sua volta, contiene ulteriore anidride carbonica;

Insomma…. il cane che si morde la coda e la situazione che, sembra ormai peggiorare di giorno in giorno, si sta deteriorando rapidamente. Il disboscamento mondiale continua in tutte le sue forme (legali e non), per produrre carta, cartone…. giornali. Se pensiamo che il tutto avviene nell’era digitale ci sarebbe da urlare come pazzi !

Anche i bambini delle scuole elementari sanno che gli alberi “respirano” anidride carbonica e restituiscono ossigeno.

Diciamo la verità, il tutto avviene nella totale indifferenza di tutti noi. Occorrerebbero misure drastiche e da prendere il più rapidamente possibile altrimenti penso che difficilmente potremo continuare a cantare “noi non ci saremo”.

Share Button

2 Commenti

  1. ANidriDE carbonica

    cumu minchia scrivi?

    Inizia a dare l’esempio, non fumare più, non mangiare più, non prendere più nessun mezzo di trasporto, non tenere accesi i riscaldamenti di casa, non consumare acqua in bottiglia, non comprare libri (so che già lo fai!!!), non utilizzare il pc, insomma non fare più un cazzo!

    Avrai cosi un pianeta più pulito e verde!

    Ciao Gianluca

  2. Ma a quale correzione ti riferisci ??? :)))….. comunque rispondo sul concetto. La soluzione dei problemi del mondo e non fare più un cazzo ?

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*