400 DI TRITATO…….. ULTIMO ATTO

Un caro saluto a tutti gli amici del Villaggio Santa Barbara, anche a quelli che non se lo meritano.
Come potete notare dal titolo del post, questo è l’ultimo atto del famigerato “Quattrocentopoli” e, state tranquilli, saro’ molto molto buono con voi.
Per chi avesse perso le “puntate precedenti” può aggiornarsi sui fatti (prima di finire il post) semplicemente cliccando su questo link:

http://www.vincitoreserio.altervista.org/

Si tratta di un sito intertet (parecchio artigianale) dove potrete leggere i fatti per come sono avvenuti. Ho già verificato con piacere , invece, che il vecchio sito http://www.quattrocento.altervista.org/ è stato giustamente oscurato dalle autorità competenti.

Proprio in questi giorni ho potuto constatare la solidarietà di due donne che sono due….. “istituzioni”:
la prima è Cascina (Ilaria); pensate la donna di uno dei malfattori (vi risparmio la foto del suddetto) mi ha espresso la sua chiara solidarietà e ha dichiarato che il sottoscritto aveva ed ha pienamente ragione; i fatti sono stati così chiari ed evidendi da spingerla a dare torto all’uomo che ama !
la seconda “donna istituzionale” è Francesca, la Sig.ra Cancelleri. Proprio qualche minuto fa ho chiuso la chat con la stessa: anche lei ha condiviso il mio malumore ed ha ammesso (pur essendo la moglie di quel “busunaro”) che il gioco è stato fin troppo “sporco” (testuale, il dialogo della chat è salvato ma non pubblicato solo per ragioni di privacy).
Detto questo, il tritato è andato perso, il tossico e l’alcolista sono stati rimessi in libertà per decorrenza dei termini ed il numero uno degli imbroglioni (Santi Licheri !!)…. con dei bravi avvocati (e che avvocata !!) è riuscito ad evitare il carcere.
Spero vivamente che quest’avvenimento, seppur impunito, possa servire a questi “ragazzacci” per crescere un minimo.
Mi permetto di rubare una frase di Francesca di qualche minuto fa e riferita agli organizzatori della truffa “Quattrocentopoli”:
“be’ solitamente dagli errori si dovrebbe imparare qualcosa……. imparare il gioco leale e capire la linea di confine con l’esagerazione e l’esasperazione del gioco sporco”.

Non credo di dover aggiungere altro…… hanno parlato le donne… e che donne !!

Spazio alle Vs. repliche, un caro saluto ai palermitani (sto arrivando !!)…. e anche un plauso allo “Stile Milan” di Dida, giusto per non tralasciare nessuno :))

Angioletto, in Vincitore Serio

Share Button

2 Commenti

  1. Sono sbalordito di come si possa abusare in maniera così meschina di due donne che non hanno la capacità di intendere e di volere e sono alla mercè di chi, con subdoli inganni, vuole far dire alle suddette quello che vuole. Mi appello fermamente all’ADISEM (Associazione Donne In Stato di Ebrezza Mentale) al fine di fermare questa crudeltà che oramai sta raggiungendo proporzioni di tipo birmano, con buona pace di chi non ne parla.
    Questo è l’appello di un marito disperato!!!

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*