SALAH QUEL CHE SALAH

La lettera a “Babbo Grillo” è stata pubblicata da tutti i quotidiani online locali, ora vedremo nei cartacei, ma sono fiducioso. Sono meno fiducioso su un’eventuale risposta di Grillo ma, almeno, vedremo se qualcuno recupererà un pò di dignità e di coraggio per spiegare, ai circa 2.600 nisseni che hanno votato “cinquestelle” alle scorse elezioni amministrative nissene, quello che sta succedendo. Si ringraziano , quindi, “La Gazzetta Nissena”, “Tcs News”, “Seguonews” ed il “FattoNisseno” col solito commento del noto “intellettuale ne noantri” che non manca (quasi) mai.

State seguendo il calciomercato ? Al solito la cara ed amata Juventus si è mossa in anticipo rispetto a tutti gli altri, a Torino sono già arrivati: Khedira, Rugani, Zaza, Dybala, Neto e Mandzukic. Rinforzi di una rosa già forte in ogni reparto. Ovviamente sono anche partiti dei giocatori e se per De ceglie, Matri, Marrone e Pepe non ci si strappa i capelli (per chi ce li ha), qualche dispiacere in più c’è per Llorente e, soprattutto, nel salutare Storari (grande secondo degli ultimi anni) e due pezzi da novanta: Andrea Pirlo e Carlitos Tevez. Due giocatori fantastici che, in questi ultimi anni, sono stati assolutamente determinanti: sarà un passaggio importante quello di dover pensare ad una Juve senza questi due fuoriclasse assoluti. Dovrebbe partire anche Ogbonna e si parla dell’arrivo di un trequartista e si fanno i nomi di Oscar e Isco.

Ma, ovviamente, non c’è solo la Juventus e le altre “grandi” del campionato italiano stanno cercando di rinforzarsi. In mezzo a tanti nomi a me poco conosciuti (ma seguo poco il calcio internazionale) uno, in particolare, mi è, invece, parecchio noto: Salah. Il giocatore è al centro di mille trattative, non è voluto rimanere a Firenze e l’Inter sta facendo carte false (nel vero senso della parola) per averlo. A tal proposito il Consigliere della Fiorentina Parenai ha dichiarato:  “Toni, Mutu, Galliani sanno che la Fiore fa sempre onorare le firme. Lo sa Montella. lo saprà Salah. Lo sa ora l’Inter che provò già con Toni. Caro Giovanni (Malagò, ndc), Salah è la goccia per commissariare. Non si può più tollerare che le firme e i regolamenti (art.18) valgano meno di 0. “Se le società del calcio dovessero rispettare la trasparenza, l’Inter sarebbe già retrocessa. Che soldi sono, di chi, a partire dalle Cayman? Platini sa che l’Inter è fuori dalla legge del fair play. Per Salah e gli altri acquisti milionari. È l’occasione per una iniziativa esemplare”. 

Parole molto pesanti e che aprono tantissimi interrogativi. Ma se non è successo niente per i passaporti falsi e per le telefonate di Facchetti, difficilmente succederà qualcosa in questa occasione. Che faccio ? Scrivo una lettera a Palazzi ?

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*