UN FUTURO

Prima di essere rimosso, è stato online ed ho avuto tempo e modo di ascoltarlo integralmente. Sto parlando del documento audio di YouTube relativo ad una registrazione rubata  a degli esponenti del M5S. Nella riunione erano presenti, tra gli altri, tre deputati nazionali (gli indagati per lo “scandalo” di Palermo) ed Andrea Cottone, attuale componente dello staff comunicazione alla Camera del partito di Grillo. La registrazione era datata Luglio 2016, circa quattro mesi prima che esplodesse lo scandalo delle “firme false” che ha portato a processo i tre deputati nazionali di Grillo (ma non solo).

Considerando anche la reazione del candidato sindaco di Palermo Forello, appare evidente giungere alla conclusione che i tre della registrazione (Nuti, Mannino e Di Vita) stessero raccogliendo delle informazioni su Forello al fine, probabilmente, di screditarlo in qualche modo, ma sono stati, evidentemente, anticipati sul tempo e messi alla gogna grazie a delle “carte” che sono arrivate proprio dai meandri dello stesso M5S Palermo.

A mio avviso a Palermo era in corso una “lotta di potere” e le due fazioni hanno cercato di farsi fuori a vicenda utilizzando strade non proprio democratiche e/o politiche. Questo è il M5S: altro che il “bene dei cittadini” o, peggio ancora, “siamo cittadini come voi“; per quello che ho potuto constatare personalmente e per quello che sta venendo fuori in questi ultimi anni, il partito di Grillo è solo un ufficio di collocamento dove i più “furbi” cercano di scavalcare tutto e tutti con ogni mezzo, al fine di garantirsi un futuro. 

Fu anche questa una delle ragioni che mi spinsero fuori dal partito di Grillo: sin dai tempi delle assunzioni dello staff Ars a Palermo, mi apparve chiaro che molte cose non andavano bene. Già allora scrissi in maniera chiara come la pensavo e ne parlai più volte anche all’interno delle assemblee cittadine del meetup nisseno e delle riunioni interprovinciali, ma gli eletti trovavano motivazioni sempre più variegate ed “originali”.

Il M5S ha un futuro: vincerà le prossime elezioni regionali e, probabilmente, anche le politiche e quindi sappiate che, in questi mesi, ci sarà la corsa al posto da parlamentare o, mal che vada, al posticino di “assistente” (magari iniziando facendo l’autista). Noi non la vedremo. Vedremo solo “onestà” e sentiremo parlare di legalità, trasparenza e meritocrazia, parole che rappresentano quasi un ossimoro se associate al partito di Grillo. Ci attende quindi un futuro a 5 stelle, se non altro perchè molti “nuovi Sibilia” avranno la possibilità di alloggiare in hotel di lusso.

 

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*