NUOVO DI ZECCA

Caltanissetta

Il primo Settembre prossimo, a partire dalle 19,00, riprenderà, ufficialmente ed in pieno, l’attività del moVimento 5 stelle Caltanissetta che si riunirà, nuovamente, per riprendere la sua azione sul territorio. In realtà non ci si è mai fermati, visto che qualche assemblea si è svolta anche ad Agosto e che il “tavolo tecnico” di cui ho scelto di fare parte (analisi del voto) è riuscito a riunirsi anche in periodo vacanziero.

Prima che me lo scordo e, poi, chiudo il post e mi sfugge: vi ricordate lo “Yoga della risata” organizzato, nei mesi scorsi, dalla PluriVersità ? ebbene, cercando la mia lettera sul giornale “La Sicilia”, ho letto che domani, Giovedì 21 Agosto alle 18,30 in Corso Umberto, si svolgerà una “seduta” di meditazione con la risata indotta che, una volta che inizi, diventa un vero e proprio sciddrico* . Spero proprio di riuscire ad esserci.

Rimanendo in tema di risate, devo ammettere che, dopo un primo momento di “voltastomaco” per aver letto, dopo tantissimo tempo, un insulto di chiarissimo stampo fascista (zecca), ho sorriso. A differenza di quanto avevo previsto e scritto alla fine del post precedente, infatti, una risposta è arrivata. Niente nomi e cognomi vicino agli insulti quindi, magari, sarò, certamente, io ad avere manie da protagonismo, ma ho avuto la “vaga sensazione” (!) che il testo che accompagnava la foto di Patrizio Cinque, fosse indirizzato dritto dritto al sottoscritto. Il post arriva, nientepopodimeno che dalla pagina ufficiale del deputato regionale eletto col moVimento 5 stelle … quindi altro che “sono come quelli che ciarlano al vento, le loro parole sono solo aliti che nessuno sentirà”, mi pare, anzi, che si siano sentiti pure troppo se si “scomoda” l’onorevole (!!).

Le mie domande, tra l’altro, erano per il Sindaco di Bagheria che, invece, tace ed è proprio a causa del suo non rispondere, che ho “dovuto fare” delle ipotesi. Considerando la reazione “scomposta” e che animale è la zecca, pens che la mia ricostruzione non è poi così fantasiosa e ed “inventata di sana pianta” 

Due mesi fa augurai buon lavoro, a Patrizio Cinque, da queste pagine ricordando  “le particolarità del territorio su cui si accinge ad operare”. Confermo il sostegno e l’attenzione verso il suo lavoro.  Patrizio avrebbe solo dovuto spiegare come ha operato, se ha “fatto rete” e se, secondo lui, ha agito tenendo presenti i punti cardine del moVimento: trasparenza e partecipazione dal basso, punto, invece risponde il deputato….(!)

Dopo aver letto anche gli apprezzamenti “postumi” al Dott. Alessi da parte dell’Ncd di Caltanissetta, le mie “domande politiche” rimangono ed, anzi, diventano ancora più “urgenti e pressanti”. Cosa abbiamo in comune noi del moVimento 5 stelle col Nuovo Centro Destra di Pagano ed Alfano ? Ora mi guadagnerò qualche altro epiteto , chissà… magari pidocchio o cimice ma di risposte  vere neanche l’ombra.

Ad una cosa, però, questa avvilente vicenda è servita, almeno fino a questo momento; leggendo, ieri in tarda serata, qualcuno dei primi commenti del post  nuovo di zecca, ho potuto “scoprire” qualcosa che, ancora, non sapevo: giorno 20 Settembre, alla biblioteca Scarabelli. si svolgerà una riunione regionale del moVimento 5 stelle Sicilia dove si dovrebbe parlare anche di “remissione del mandato”. Lo rivela, commentando, lo stesso ex Capogruppo. Come dire ? anche gli animali più piccoli ed insignificanti hanno un loro ruolo nel mantenimento dell’equilibrio naturale ed, alla stregua, anche un post insensato, scomposto e che trasuda di livore e nulla più, può essere utile a fornire un’informazione.

* risata continuativa ed incontenibile, di solito senza un vero motivo.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

 

Share Button

1 Commento

  1. Ci piacissi a qualcuno che le parole fossero “aliti che nessuno sente!!!!!Purtroppo per chi la pensa così, le parole sono come le pietre,rimangono nel tempo e non si cancellano facilmente dalla mente di chi le legge,nel bene e nel male. Io per esempio ricordo ancora gli insulti lanciati sul meetup del movimento di caltanissetta agli altri attivisti dello stesso meetup(alcuni anni fa)proprio da chi oggi afferma la vanità delle parole. Le ricordo ancora dopo anni e mi sono servite per non scordare che “tipo” di persona è chi aveva scritto quelle parole.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*