NON HO CAMBIATO IDEA

Da qualche settimana (due per la precisione) amici e conoscenti, se pubblico qualcosa che riguarda Che Guevara o qualche gruppo musicale tipo i 99Posse o i Modena City Ramblers, mi fanno le “battutine” sulle ideologie e sul mio recente passato “grillino”. Qualcuno, a cui voglio particolarmente bene, mesi fa è arrivato a scrivere, su facebook (sotto un brano di Daniele Silvestri): “sei l’unico militante di un partito di estrema destra che pubblica musica di sinistra”. Il “partito di estrema destra” era il moVimento 5 stelle e, così come non ero d’accordo allora, non sono d’accordo nemmeno oggi con quella simpatica definizione. Il moVimento 5 stelle era, negli obiettivi, un moVimento dichiaratamente “post ideologico” (con tutti i rischi annessi e connessi). Personalmente, avendo avuto da sempre idee di sinistra, ho sempre sentito gran parte degli obiettivi principali del moVimento (“questione morale”, politica dal basso, trasparenza assoluta, giustizia, salvaguardia dell’ambiente etc etc) come “miei” ed è per questo che, dopo alcuni mesi dalla delusione-Bertinotti, iniziai l’avventura coi “Grillinisseni”. Questo per spiegare che io non ho cambiato idea su nulla che riguardi gli obiettivi di partenza di Grillo & C. e. paradossalmente, proprio per questa mia “eccessiva coerenza”, ho pagato il prezzo dei recenti “squallidi fatti”. Non stupitevi, dunque, se pubblico (come ho sempre fatto anche negli anni scorsi) “qualcosa di sinistra”, in questo periodo a me basterebbe leggere “qualcosa di grillino” che potesse riguardarmi ma, incredibile ma vero, tutto continua a tacere.

Ovviamente, così come non ho cambiato idea in merito alle mie opinioni politiche, non l’ho cambiata nemmeno sulle  “battaglie interne” che, in questi ultimi anni di moVimento, mi hanno spinto, visto il risultato, ad andare …oltre. Il mio “oltre”, però, non è stato come quello di Grillo & C., è stato quello di segnalare qualche sospetta “magagna” fin da subito (anche pubblicamente) e, siccome una delle prime è stata quella delle assunzioni dello staff Ars del M5S Sicilia, mi è venuto un tuffo al cuore quando, ieri sera, ho visto questo articolo a commento di questo video.

Non ho cambiato idea  su alcune procedure poco chiare, sulla nomina di Alessi e nemmeno sul fatto, vergognoso, di aver letteralmente ignorato due richieste di sfiducia (giusto per restare a temi più recenti) e sarebbe opportuno, non per Angioletto, ma per l’onestà intellettuale sbandierata ai quattro venti, cominciare a dare delle risposte e dei chiarimenti pubblici su queste questioni. Non parlo di chiarimenti “giudiziari” o di “reati”: lo preciso perchè qualcche “scienziato” continua a chiedermi “le prove” ed io, evidentemente, ho difficoltà a comunicare visto che parlo, ovviamente, di chiarimenti politici che mettono a confronto quello che si è detto prima con quello che poi, purtroppo, si è fatto.

Non ho cambiato idea nemmeno sulla mafia e su quello che ancora oggi, purtroppo, rappresenta in Sicilia e non solo. Non potevo mancare, quindi, alla manifestazione studentesca di stamani a sostegno del Giudice Di Matteo e, come sempre, sono andato accompagnato dalla mia agenda rossa. Chi è tra i miei contatti di facebook o è “fan” della pagina ufficiale del blog, avrà già visto le foto ed i video della mattinata. Vedere così tanti giovani che cantano, a squarciagola, “I cento passi”, mi ha dato una bella carica di speranza per il futuro, il che non guasta.

 

APPELLO PERMANENTE: dal 20 Settembre 2014 si è in attesa di poter leggere, online, le relazioni per le remissione del mandato di due portaVoce elette all’Ars col moVimento 5 stelle da cui, a seguire, partirebbe l’iter per le votazioni online. Ancora nessuna notizia in merito: per sollecitare potete scrivere sulla pagina ufficiale o inviare una e-mail a info@sicilia5stelle.it. Manterrò questo appello, al termine di ogni post, finchè non si avranno notizie.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*