MANCO A FARLO APPOSTA

Manco a farlo apposta (ma chissà, forse si), alla vigilia del ventitreesimo anniversario della strage di via D’Amelio è uscita questa intercettazione-bomba che ha messo in grosso imbarazzo il governatore siciliano Rosario Crocetta. Ne è seguita l’autosospensione dello stesso e le inevitabili polemiche politiche. Poi, però, è arrivata la smentita della Procura di Palermo ed, allora, le cose si complicano e non poco. Esiste l’intercettazione ? L’Espresso insiste ma c’è chi, addirittura, arriva a chiedere un risarcimento per Crocetta. Grande confusione e relativo, ovvio “sciacallaggio” spicciolo.

Nonostante il tentativo di Grillo & C. di far passare in totale silenzio l’espulsione (con procedura illegittima) nei confronti del Consigliere Alaimo (manco a farlo apposta con un vergognoso “P.S.” subito dopo la lettera a “Babbo Grillo”), in un modo o nell’altro il video della replica della stessa Alaimo sta diventando virale e, viste le intenzioni del Consigliere, pare che la vicenda non sia finita. Motivazioni diverse dal meetup al blog di Grillo (??) e procedure non rispettate: per i “grillini integralisti” queste sono solo “pagliuzze” rispetto alla corruzione, alla mafia ed, aggiungo io, alla fame nel mondo; questo è un modo di ragionare superficiale ed è anche sintomo di una visione grossolana e rozza della politica.

Quello che un partito fa al suo interno indica il modo di operare e di “pensare”. Esempio “col disegnino”: un movimento che difende la sacralità della Costituzione italiana non può espellere dei suoi componenti perchè questi hanno alcune opinioni discordanti. Le motivazioni addotte, ogni volta, sono smentite dai fatti e tutti hanno capito, anche per certe ammissioni dei soliti “integralisti”, che vengono messi alla porta coloro i quali “non si allineano” a Grillo & C. Alla luce di questo è facile capire come, poi, la difesa della Costituzione, della libertà di parola e le varie contestazioni sono solamente ridicoli “slogan”.

Manco a farlo apposta, ho parlato di calciomercato sul blog (cosa molto rara) e, dopo qualche giorno dopo, il centrocampo della Juventus ha perso anche Vidal. E’ vero che è giusto non rifiutare certe offerte e “rigenerare” la rosa per darle nuovi stimoli ma, ovviamente, il solo arrivo di Khedira, a centrocampo, non basta, specie dopo l’addio ad Andrea Pirlo. Serve un sostituto all’altezza del cileno, questo è certo.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*