L’ESEMPIO

Guardando ai fatti del panorama politico nazionale di questi ultimi giorni, emerge l’inatteso vacillare del “patto del Nazareno” e, se questo sta (forse) avvenendo, bisogna ringraziare, senza dubbio, i portaVoce del moVimento 5 stelle in Parlamento che sono riusciti a far eleggere, alla Consulta, delle persone degne (politicamente), rispetto ai nomi precedentemente proposti da Forza ItaliaPd. Ora si parla di riforme e di possibili accordi futuri tra il moVimento ed il partito di Renzi; accordi che potrebbero coinvolgere anche la Legge elettorale e la possibile (probabile ?) prossima elezione del Presidente della Repubblica, visto che Napolitano pare voglia dimettersi.

Le parole del vice Presidente della Camera Di Maio sono, in tal senso chiare e non si prestano a molte interpretazioni.

Qualcuno, dopo i fatti degli ultimi giorni, si starà chiedendo se ho fatto un “copia-incolla” di qualche vecchio post o se, ancora giovanissimo, comincio ad avere i primi sintomi dell’Alzheimer: nessuna delle due ipotesi è corretta. Non sono abituato a cambiare idea da un giorno all’altro, solo perchè ad uno sparuto gruppo di persone non piace la mia libertà di pensiero e di espressione.

E’ assolutamente indiscutibile che il moVimento 5 stelle (o come si chiamava prima nelle varie realtà locali) abbia svolto, negli ultimi anni, una fondamentale funzione di “pungolo” a tutta una serie di importanti questioni che, anche per la spinta dell’opinione pubblica, hanno cominciato a trovare spazio nelle discussioni dei partiti, arroccati da decenni sulle loro posizioni. Penso ancora che trasparenza, onestà, coerenza e meritocrazia siano, in politica, quattro fattori fondamentali su cui il moVimento tiene perennemente accesi i riflettori della scena politica; penso anche, ma non è un mistero, che per avere forza nel poter chiedere questo agli altri, il moVimento deve dare l’esempio, cominciando proprio dal suo interno e dal suo operare nei confronti dei cittadini attivi.

Sul fronte locale, mentre qualcuno si diverte a creare “riassunti grafici”, qualche novità c’è. Se date un’occhiata a questo articolo de “La Sicilia” ed ascoltate questo audio (tg del 7/11/2014, dal minuto 13,10), pare che vi siano state le prime reazioni di tre dei quattro eletti nisseni del moVimento: l’unica ad aver detto qualcosa (di coerente) è stata la portaVoce Alaimo che, non entrando nel merito della questione (cioè se io ho torto o ragione), ha sottolineato il metodo utilizzato nei miei confronti, parlando, senza mezzi termini, di “imboscata”(!!!).

L’altra notizia significativa è la “promessa”, da parte dell’Onorevole G. Cancelleri (almeno così raccontano gli organi di stampa) di un comunicato  che, dopo il “no comment” ai giornalisti locali presenti alla conferenza stampa sulla miniera Trabonella, ha preannunciato. Sono curioso di leggerlo e, soprattutto, di vedere da chi sarà firmato: ovunque ci siano degli eletti portaVoce, i comunicati stampa devono essere firmati dagli stessi, gli unici che hanno facoltà per parlare (e scrivere) a nome del moVimento

Mentre aspetto, come sempre, continuo e continuerò a scrivere, ma c’è chi, invece, aspetta… leggendo. In quel caso, però, è abbastanza complicato capire cosa si stia aspettando. Sto parlando dell’abominevole fenomeno delle “Sentinelle in piedi” che, dopo essere apparse in giro per lItalia, sono in arrivo, purtroppo, anche a Caltanissetta. Si tratta di gruppi di persone che, a loro dire, difendono la famiglia tradizionale e manifestano stando, nelle piazze, in piedi a leggere.

Pare, ma ancora non ho assoluta certezza in merito, che si stia organizzando una contro-manifestazione per ricordare che l’omofobia non è libertà di espressione e che non è nemmeno un’opinione. Spero di poter partecipare, alla contro-manifestazione, augurandomi che sia senza colore politico e, quindi, di potermi aggregare piacevolmente; sempre che si parli solo ed esclusivamente di manifestazioni pacifiche e non violente. 

Tra l’anniversario della caduta del muro di Berlino (che non mi pare abbia portato tutti questi straordinari vantaggi) ed il compleanno di Alex Del Piero  (a proposito di esempi) preferisco chiudere con quest’ultimo. Auguri Capitato !

 

APPELLO PERMANENTE: dal 20 Settembre 2014 si è in attesa di poter leggere, online, le relazioni per le remissione del mandato di due portaVoce elette all’Ars col moVimento 5 stelle da cui, a seguire, partirebbe l’iter per le votazioni online. Ancora nessuna notizia in merito: per sollecitare potete scriveresulla pagina ufficiale o inviare una e-mail a info@sicilia5stelle.it. Manterrò questo appello, al termine di ogni post, finchè non si avranno notizie.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*