I CAPRICCI DI BEPPE

Mi sono accorto, diverse ore dopo aver pubblicato il post precedente. che anche la portaVoce in parlamento Giulia Sarti aveva fatto un ragionamento molto simile al mio ma, soprattutto, si era fatta una foto quasi identica, col naso tappato.  O io o lei, quindi, abbiamo peccato di originalità ma, visti i risultati della votazione online, avevamo le nostre buone ragioni per tapparci il naso… ma non la bocca (o la tastiera).

Che a me o a Giulia non piaccia Farange ed il suo partito, non ha alcuna importanza. Al di la di questo, infatti, come ho accennato già nel post precedente, è stato un problema solo ed esclusivamente di metodo. Grillo ha fatto di tutto per orientare, in maniera chiara, la scelta degli iscritti che hanno votato (solo 1/3 circa degli aventi diritto !) sull’onda della spinta del blog. Si sarebbe dovuto votare tra tutti i gruppi (o tra quelli più grossi) e poi fare gli incontri come da risultato del voto, era molto semplice e logico. Ieri mi sono sentito dire, da due amiche “insospettabili” (e documentatissime), che Farage non è razzista, non è omofobo, ha degli omosessuali tra i suoi collaboratori ed ha cacciato esponenti della Lega per delle frasi razziste. Non voglio mettere in dubbio, viste le ottime fonti, ma la domanda rimane: perchè “ha deciso” Grillo ?

Un’altra situazione, alquanto sgradevole e fuori luogo, coinvolge, in questi giorni, il sindaco di Parma Pizzarotti. Federico è una delle persone più pacate, intelligenti ed educate che io abbiamo mai conosciuto in tanti anni di moVimento ma , contemporaneamente, è anche una persone intellettualmente onesta e che, seppure utilizzando sempre modi e termini molto pacati, non ha mai avuto alcuna remora a far notare le volte in cui Grillo ha sbagliato. Ora, non si capisce onestamente a quale fine ed a quale vantaggio per il moVimento, Beppe è tornato ad attaccare Pizzarotti sulla storia dell’inceneritore: una storia ormai vecchia e superata dove, tra l’altro, lui è responsabile quanto e più di Pizzarotti. Quindi ? di che cosa si sta parlando ? perchè questo tentativo di spingere fuori dal moVimento uno come Federico ? tante domande senza risposta o quasi perchè, se una risposta ce la vogliamo proprio dare, ho l’impressione che, per Grillo & C., Pizzarotti, primo sindaco a 5 stelle di un capoluogo di provincia, risulti troppo ingombrante, perchè efficace dal punto di vista comunicativo oltre che diffusamente apprezzato come sindaco e come uomo.

Forse è meglio pensare a cose un pò più stimolanti rispetto ai “capricci di Grillo” e concentrarci sull’esordio dei due nuovi portavoce del moVimento nisseno al Consiglio Comunale. Speriamo di aver eletto, noi cittadini tutti, un civico consesso di miglior livello politico rispetto al precedente che, a detta di qualche anziano frequentatore di Palazzo del Carmine, è stato, se non il peggiore, tra i peggiori di sempre. Insediamento, giuramento ed elezione del nuovo Presidente previsti per il prossimo 25 Giugno alle 9,00 del mattino.

Per ora mi stoppo, avrei da raccontarvi quello che sta avvenendo, di nuovo, anche nel nostro meetup locale ma il post risulterebbe troppo lungo e mi mandereste a quel paese e poi, si sa, quando ci sono i mondiali di calcio, noi italiani mettiamo tutto in secondo piano per concederci un paio d’ore di falso patriottismo che è solo un… capriccio.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

 

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*