GIUSTO PER ESSERE CHIARO

Avevo in programma di parlare d’altro: delle dimissioni del Presidente dell’Irsap Cicero che ancora non arrivano, dell’ordinanza del Sindaco Ruvolo e, perchè no, anche della Juventus, ma mi ritrovo a dover seguire, minuto per minuto, quello che sta avvenendo, nelle ultime ore, all’interno del moVimento.

Grillo ha, di punto in bianco, proposto sul suo blog una votazione per l’espulsione di due deputati: Massimo Artini e Paola Pinna.
Di quest’ultima avevo parlato già nel post, del Giugno 2013, dal titolo IL CORAGGIO, dove già la stessa Pinna aveva espresso le proprie perplessità sull’espulsione della Senatrice Gambaro. In quella occasione, però, Grillo aveva rispettato l’iter previsto dallo “Statuto parlamentare del M5S”, facendo prima votare i parlamentari e passando, poi, sul blog. Per la cronaca io ho votato per la non espulsione sia della Gambaro, sia oggi per i due… giusto per essere chiaro.

Per l’ennesima volta, ormai sono diventate veramente troppe, Grillo & C. fanno di testa propria nonostante vi siano delle procedure; quelle poche, pochissime regole che ci sono, quindi, non vengono rispettate da quello che si definisce il “garante” del moVimento . Siamo proprio ai titoli di coda.

A Caltanissetta, come vi scrivevo all’inizio, il Sindaco Ruvolo ha diramato un’ordinanza che, in alcuni passaggi, è abbastanza comica. La stessa vieta di bere alcolici per strada in contenitori di vetro o metallo e, fino a qui, niente da dire. Poi c’è il divieto di:

– gettare detriti o altre sostanze nelle fontane pubbliche;

– di modificare, spostare, rimuovere o rendere comunque inutilizzabili gli arredi urbani e gli elementi della viabilità in genere e, in particolare, le panchine, le rastrelliere, i dissuasori di sosta e di velocità;

– modificare, spostare, rimuovere o rendere illeggibili le targhe con la denominazione delle vie o i cartelli segnaletici;

– utilizzare l’arredo urbano in modo difforme dalla sua specifica destinazione; introdurre elementi di arredo urbano se non specificatamente autorizzati”.

A parte il discorso relativo alla consumazione dell’alcool e dei suoi contenitori, la domanda è: ma prima che venisse emanata questa ordinanza, tutte queste cose, ora vietate, erano permesse ? (!!)

I lavori di Corso Vittorio Emanuele, intanto, proseguono (si fa per dire) molto lentamente. A causa di un problema sul colore di un accessorio alla pavimentazione, infatti, oggi non si è lavorato e l’appuntamento con la ripresa dei lavori è fissato alla prossima settimana (!). Inoltre, ho notato, da profano, qualcosa che ho fotografato e che è relativo a dei dislivelli tra piani stradali. La Soprintendenza per i Beni Culturali, infatti, ha posto dei vincoli, in alcune zone, e pare che questi stiano creando dei problemi nell’esecuzione dei lavori.

Concludo segnalandovi di seguire la pagina “Fiato sul collo” che, nonostante tutto, continuo a gestire io perchè l’ho creata io e da qui, i miei (ex) amici “Grillinisseni” non hanno potuto rimuovermi. La pagina è nata nel 2011, subito dopo lo “sfondamento” in Consiglio Comunale ed ha filmato poco più  tre anni di sedute del Consiglio Comunale, oltre ad aver seguito le varie questioni relative alla Giunta. Ora continua ad essere una pagina di “attualità”, più e meglio della pagina ufficiale che sembra quella regionale o nazionale.

Tenendo fede alla sua “missione” ed al suo nome, la pagina terrà il “Fiato sul collo” anche ai portaVoce (sempre nostri dipendenti) del moVimento. Giusto per essere chiaro.

APPELLO PERMANENTE: lo scorso 7 Novembre 2014 il deputato regionale all’Ars Giancarlo Cancelleri,portaVoce del moVimento 5 stelle, ha preannunciato un comunicato stampa in merito alla mia espulsione dal meetup nisseno. Ad oggi non ve ne è traccia.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*