FERMARE IL TEMPO

Come ho sempre fatto, sono andato a votare stamani, alle 9,00 del mattino, insieme a mia mamma, eppure stavolta mi sentivo strano, diverso. Avevo già “votato per me” alle regionali ed alle politiche ma, stavolta, lo slogan era più reale del solito. Ho segnato una croce sul nome già stampato di Giovanni Magri’ , ho fatto lo stesso sul simbolo del moVimento ed, infine, ho scritto due cognomi, uno maschile ed uno femminile. Ovviamente mi sono votato anche per evitare eventuali sorprese o docce fredde: almeno un voto certo ce l’ho 🙂

La domenica nissena pare proseguire abbastanza tranquillamente: ci sono le file ai seggi, non mancano i problemi, c’è anche qualche segnalazione per candidati che distribuiscono, oggi, fac-simile elettorali davanti ai seggi e ci sono alcune consuetudini che, purtroppo, fanno sempre parte del nostro modo di fare.

Sono orgoglioso di far parte di un moVimento che, a differenza dei partiti, non imbratta la città in nessun modo: ne attaccando manifesti abusivi, ne occupando le vetrine dei locali sfitti con inquietanti faccioni, ne, tanto meno, buttando, nelle strade, migliaia di fac-simile nel tentativo, folle, di convincere gli elettori con il bombardamento visivo.

Come finirà non lo so e, per mantenere la sensazione di speranza per la città, vorrei quasi…fermare il tempo, ma domani pomeriggio sapremo cosa hanno deciso i nisseni: vinceranno i partiti (centrodestra o centrosinistra cambia poco) o, finalmente, avremo la grande sorpresa di un segnale di partecipazione che solo il voto al moVimento può dare ?

Non essendo possibile fermare il tempo (nemmeno per noi “grillini”), c’è chi ha già compiuto il proprio dovere civico, chi fa quasi tenerezza e viene preso in giro e chi, invece, detta le proprie regole... ognunu sapi quantu l’avi*.

* ognuno sa quanto lo ha

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

 

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*