ESAGERANDO

Non so se è grave o meno, ma mi sento di condividere, in pieno, l’analisi di Rosy Bindi, ascoltata ieri sera nel corso di un talk show, in cui la stessa sostiene che il guanto di sfida lanciato da Renzi (essenzialmente al suo stesso partito) sul tema dell’articolo 18, sia, di fatto, un’arma di “distrazione di massa” per evitare quel bilancio dei primi sei mesi di attività del suo governo che, obiettivamente, in rapporto agli annunci, risulta praticamente nulla. La Bindi è tutto fuochè una che esagera e la sua lettura, in questo caso, mi sembra molto condivisibile.

La cosa che maggiormente trovo preoccupante è che, nonostante prima Monti, poi Letta ed ora Renzi, abbiano fatto e stiano facendo tutto quello che l’Europa gli ha chiesto e continua a chiedergli (ovvero la distruzione del nostro welfare), i dati economici che riguardano il nostro Paese non sono migliorati di nulla e le previsioni, nonostante le “rivoluzionarie riforme” annunciate, non sono per niente ottimistiche. Non credo di esagerare se dico che siamo “al lumicino” e che ci tengono “imbalsamati” perchè, per ora, c’è altro a cui pensare.

Ma, mentre gli italiani “tirano la cinghia” da anni senza ottenere nulla in cambio, c’è chi ha davanti a se delle previsioni non ottimistiche, per aver “dato di cinghia” (e chissà di cos’altro). Parlo delle tante persone (persone ?) coinvolte, ognuno a loro modo, nella morte di Stefano Cucchi e che, in maggioranza, erano state assolte in primo grado. Secondo il Procuratore Generale c’è l’omicidio colposo, ci sono le lesioni gravi e tutta una serie di porcherie irripetibili che mi riportano alla memoria Federco Aldrovandi ed, in questo periodo, mi somigliano molto alle scene di tortura ed omicidio che arrivano da Siria e Iraq. Esagerato ? se considerate il grado di “civilità” nostro e loro, non credo di esagerare poi così tanto.

Avrete certamente letto, sulla pagina ufficiale, del ravvicinatissimo compleanno del blog, il settimo che, come quasi ogni anno, sarà “festeggiato” in maniera esagerata.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

 

 

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*