DETTAGLI

Mentre da Bagheria mi giungono notizie che mi lasciano alquanto sbigottito, anche in città lo sconquasso a 5 stelle continua. Nel comune in provincia di Palermo il Sindaco (a 5 stelle) e la sua Giunta hanno pensato bene di aumentarsi gli stipendi (!!!). L’articolo, che parla anche di alcune situazioni di difficoltà che si vivono nel quotidiano, dice, comunque, che si tratta “di un adeguamento imposto da una sentenza della Corte costituzionale del 2013, che annullava un decreto del presidente della Regione Sicilia del 2011”, ma non sarebbe stato il caso che la giunta di Cinque ne desse notizia, aggiungendo di devolvere l’aumento obbligatorio ai cittadini di Bagheria ? non cominciate a fornirmi complicanze di natura burocratica: il modo lo si trova, per un Sindaco a 5 stelle la restituzione dovrebbe essere automatica, un dettaglio per “distinguersi”. Mah, magari sono scarsamente informato e l’hanno già fatta…

Anche se ancora non c’è nulla di ufficiale, da ieri sera ho fatto girare un post su facebook, col quale vi ho informati che, come annunciato nel post precedente, nel corso di un’assemblea svoltasi ieri sera, una decina di persone (si avete letto bene) hanno votato favorevolmente per la sfiducia di uno dei due Consiglieri Comunali nisseni, indovinate chi ? ovviamente Valeria Alaimo.

A differenza delle modalità vigliacche utilizzate per la mia espulsione, stavolta l’argomento era all’ordine del giorno anche se, ad onor del vero, si parlava di “due Consiglieri” ed in tutta sincerità, non so se si sia votata anche la fiducia a Magrì, ma non credo. Al di la delle indiscrezioni di ieri, era da un po’ che la cosa era nell’aria: dopo la mia estromissione, circa 20 – 25 persone, non hanno più frequentato il meetup nisseno e, purtroppo, ne sono rimaste altre 20 circa. Queste, oggi, formano il M5S a Caltanissetta: fiero di esserne fuori.

Per quale motivo sarà stata sfiduciata il Consigliere Alaimo ? ci saranno ragioni politiche stavolta o, come nel mio caso, solo “scazzo ed antipatia ?” si è parlato dell’attività politica dei Consiglieri o solo della “maleducazione” di qualcuno ? sì perchè, tra le dieci persone che hanno votato questa fantomatica sfiducia, una ha espresso le proprie ragioni pubblicamente e, riassumendo i confusi concetti espressi, emerge essenzialmente una certa antipatia personale e la “maleducazione” del Consigliere Alaimo. Ma lo streaming o la registrazione video della riunione ?

Il dettaglio, però, è che stavolta non basterà una “riunione di condominio” ma, essendo Valeria Alaimo un Consigliere eletto, serve la diffida di Grillo in persona, unico proprietario del logo. Intanto, forse anche grazie al mio post notturno, domattina, a Tony Accesi, l’Onorevole G. Cancelleri parlerà dell’accaduto. Lo farà al telefono come fece Magrì in occasione della mia espulsione ? ci dirà le ragioni dell’allontanamento o annuncerà un comunicato ? dettaglio finale: lui, tra l’altro, è parte del comitato d’appello a cui Valeria, eventualmente, potrà rivolgersi (!!). Che fine hanno fatto le votazioni online della democrazia partecipata ? si voterà online per Valeria o dieci passanti hanno deciso per tutti ? speriamo ci vengano chiariti presto questi dettagli, visto che la “Carta etica” firmata da tutti i candidati di Caltanissetta dice altro rispetto alle procedure utilizzate.

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*