CHAPEAU !

immigrati_lampedusa1-300x246Dopo gli ultimi due post, pieni di polemiche e di brutte sorprese, oggi volevo rilassarmi e rilassarvi un pò
Avrete sicuramente letto dei risultati della prima votazione online che ha seguito la riunione regionale e che hanno sancito la volontà degli attivisti siciliani, di mandare a casa il governo Crocetta. Voglio precisare, a scanso di equivoci, che io non mi sono espresso contrariamente alla votazione online che, anzi, trovo ben fatta sia nel metodo, sia nella pratica; io ero, e sono, contrario al fatto che le decisioni sul come e sul dove si debba votare vengano prese da qualcuno che dimostra, qualora ce ne fosse ancora bisogno, di non aver capito molto del moVimento o, forse, di esserselo dimenticato.
Ben venga, quindi, il voto online: ieri abbiamo votato anche sulla richiesta di alcuni eletti del moVimento (ben dieci, ecco i nomi Trizzino, Zito, Ciaccio, Mangiacavallo, La Rocca, Tancredi, Palmeri, Zafarana, Ferreri, Siragusa) di poter usufruire di ulteriori tremila euro circa per assumere un collaboratore personale. Ovviamente ho votato “NO” al quesito che, così com’è stato posto ed anche spiegato, ha suscitato numerose perplessità anche tra gli attivisti più moderati e, quindi, auspico che il risultato sia uguale al mio voto, lo sapremo domani quando si chiuderà la votazione.
Una nota divertente di tutto quanto accaduto l’ho colta ieri quando, in maniera del tutto casuale, mi sono imbattuto in questo video che, con carattere “ufficiale” (per il solo fatto di essere stato pubblicato nell’account a 5 stelle siciliano) riassume oltre cinque ore di riunione in un un paio di interventi che nulla hanno a che vedere con l’intero svolgimento dell’assemblea. Cosa ci trovo di divertente ? il fatto, abbastanza ridicolo, di provare a “non far vedere” quello che è avvenuto in riunione.
Meno male, comunque, che, come dice Grillo, “la rete non dimentica” e tutto viene portato alla luce.
Cosi’ com’è stato divertente commentare questo post dove si diceva che “in assemblea si parla e si decide”; chi ha seguito gli ultimi post o, più semplicemente, guardato i video, può constatare che questa affermazione è palesemente non vera, tanto che stiamo votando proprio in questi giorni (!!!!).

Ma ieri è avvenuto qualcosa, a Roma, di cui mi piace andare particolarmente fiero e che mi ha dato grande gioia: è stato approvato, infatti, in Senato un emendamento del moVimento 5 stelle che abolisce il reato di clandestinità. Un reato che, lo ricordo, fa si che i sopravvissuti della terribile tragedia di Lampedusa, vengano indagati per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Una piccola frecciatina ai tanti che, cercando quotidianamente di screditare il lavoro del moVimento, ci hanno dato tante volte dei razzisti; a volte per qualche frase di Grillo, altre per qualche notizia inventata ma che, come in questo caso, di fronte ai fatti, non avranno il coraggio di dirci “bravi” ma aspetteranno il prossimo equivoco per darci nuovamente degli xenofobi e riprovare a paragonarci alla Lega…. ridicoli.
Mi riferisco, ovviamente, agli amici “di sinistra” che hanno l’ossessione di Grillo e del moVimento solo perchè frustrati dalla plateale incapacità della propria parte politica. 
Chapeau !

Aggiornamento postato alle 18,04 del 10 Ottobre 2013
Credo di essere il blogger più sfortunato della giornata odierna (a livello mondiale). Non ho nemmeno fatto in tempo a compiacermi per l’ottimo risultato ottenuto, ieri, dal moVimento alin Commissione Giustizia, con l’abolizione del vergognoso reato di immigrazione clandestina che, il mio collega blogger di genova, sconfessa tutto e tutti
Diciamo che tecnicamente ha ragione lui, nel senso che un punto non presente nel programma va prima discusso ed approvato dagli iscritti al blog, ma credo che l’abolizione del reato di immigrazione clandestina sia il “minimo sindacale” nella logica delle cose.
Attenzione: l’abolizione del reato non equivale a dire che tutti sono liberi di venire in Italia. Chi non è regolare o non ha motivi di asilo o di rifugio per restare verrà, comunque, rimpatriato. Si sta solamente cercando di evitare che, chi arriva in Italia vivo, non venga anche indagato e processato, cosa che accadrà ai superstiti dell’ultima tragedia di Lampedusa.
Quindi direi di darci tutti una calmata ed, ormai, votare favorevolmente anche al Senato…. mi pare il minimo.

Share Button

1 Commento

  1. Spero che tu abbia letto, nell’ordine:
    -il comunicato del senato in cui si diceva che da oggi le espulsioni saranno più facili
    -il pot di grillo di oggi.
    Non solo ieri giustificavate l’emendamento con un comunicato che neanche la lega si sarebbe sognata, ma oggi andate oltre.
    Chapeau.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*