BILANCIO NATALIZIO

E’ molto piacevole e divertente ascoltare le partite della serie A in radio, sentire la gioia dei romanisti e dei napoletani, rivedere i prescritti tirare fuori il naso dalla fogna etc etc… E’ divertente perchè è natale, bisogna essere più buoni e bisogna incoraggiarli; è divertente perchè, nel frattempo, la capolista Juventus è a Doha per giocare la finale di Supercoppa con un Milan che non ha vinto nessuno dei due trofei nazionali che danno diritto a giocare questa gara, tant’è che, con la storia dell’aereo, sembrava quasi non volessero presentarsi. Partita tutta da giocare come tutte le gare “secche”: col Milan in questa stagione abbiamo già perso, Montella è un ottimo allenatore e quindi serve massima concentrazione e determinazione per evitare di farsi coinvolgere dal clima natalizio e di fare qualche regalo di troppo.

Altro argomento che merita attenzione è quanto accaduto in settimana nel nostro Consiglio Comunale. Ancora una volta il civico consesso ha deluso le aspettative di tutti quei nisseni che non amano il Sindaco Ruvolo (e nemmeno i Consiglieri col culo attaccato alla poltrona). Tre mesi fa 16 Consiglieri hanno firmato e presentato una mozione di sfiducia nei confronti della Giunta; appena novanta giorni dopo, però, l’Amministrazione ritrova la “maggioranza” ed ottiene l’approvazione del Bilancio di previsione che, di fatto, rappresenta una sorta di “voto di fiducia”. Al di la delle chiacchiere sulla cosiddetta “opposizione costruttiva”, appare evidente a tutti che passare,  in così poco tempo, dalla sfiducia alla “fiducia” è solo un modo come un altro per non far decadere il Consiglio Comunale (e forse anche la Giunta?) e di mantenere la “poltrona”. Se tre mesi fa pensavi che liberarsi di Ruvolo fosse il meglio per Caltanissetta, oggi non puoi approvarne il provvedimento politico più importante e rappresentativo. Personalmente avevo capito quali fosse il reale interesse di questa “opposizione” in occasione di un altro importante voto d’aula e quindi i fatti di questi giorni non hanno destato in me alcuna sorpresa.

Se le modalità “politiche” dell’approvazione del nostro Bilancio danno l’idea di essere legate a tutto tranne che agli intessi di Caltanissetta, c’è chi è amministrato da qualcuno che non è stato nemmeno in grado di redigere un Bilancio…valido. Mi riferisco alle notizie che quotidianamente arrivano da Roma. Dopo gli avvisi di garanzia e gli arresti, ecco ora la bocciatura del Bilancio da parte dell’Oref (organo di revisione economico-finanziaria del Comune), un fatto mai accaduto nella storia del Comune capitolino. L’inadeguatezza di Virginia Raggi nel ricoprire il ruolo di Sindaca della capitale mi pare sia ormai un fatto acclarato anche all’interno dello stesso M5S. Credo che si stia solo attendendo che la Raggi venga raggiunta da un avviso di garanzia in modo tale da poter fare la parte dei “coerentoni”, gridare “onestà… onestà” anche in faccia alla loro stessa “eroina” e certificare, però, il definitivo fallimento dei “cinquestelle” in versione governativa. “Bello, bello, bellissimo…”

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*