APPELLI

Manca esattamente una settimana e poi, finalmente, si andrà a votare per decidere il prossimo Sindaco di Caltanissetta. E’ quindi il momento degli “appelli” da parte dei vari candidati ed ovviamente, il prossimo 26 Aprile, ci sarà anche l’appello finale di “Open Politiche Aperte”.

Intanto leggo sui social appelli al voto dei tantissimi candidati consiglieri che spesso sono delle vere e proprie litanie a base di “onestà, bontà, voglia di fare e smisurato amore per la propria città” etc. etc., anche da parte di chi proprio non ti aspetti. Io non farò alcun appello personale al voto, faccio solo un invito a soffermarvi, a riflettere ed a capire chi e cosa può rappresentare il meglio per il futuro della nostra città. Leggete i programmi e le storie politiche dei candidati e decidete in base a questo e non in base a promesse personali di questo o quel lavoro che non esiste. Occhio a chi promette e poi fa altro ed a chi vi dice che il problema della città sono i “diversi” ed occhio a chi si traveste “di nuovo” ma ha già fatto tanti danni alla città. Date un’occhiata anche alla politica nazionale perchè, si sa, il pesce puzza dalla testa e le ultime ridicole vicende del governo dicono tutto. Manca ancora una settimana, non fatevi amminchiare e votate in piena coscienza.

Intanto, come avevo ahimè previsto nel post del 7 Aprile scorso, alle “sviste” che sono costate la mancata presentazione di due candidati a sindaco, stanno seguendo dei riposizionamenti che lasciano poco spazio alla fantasia, ed anche questo, in tema di “appelli” e di riflessioni finali in vista del voto, dovrebbe far riflettere.

Vi aspetto Venerdì 26 Aprile alle ore 18.00 presso la Biblioteca “Scarabelli” per ascoltare il nostro ultimo appello al voto che chiuderà la campagna elettorale: “OPEN è un movimento di idee politiche che nasce per promuovere la libertà insieme alla giustizia, il valore della diversità legato alla democrazia”. Ho detto tutto.

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*