ALLA GLANDE

Scopro con stupore e sorpresa, da un articolo di un quotidiano locale, che il nostro Comune si avvia ad essere commissariato in quanto non è stato approvato il bilancio di previsione. Una Giunta nuova e fresca, un Consiglio nuovo e fresco e cosa si riesce ottenere al primo appuntamento importante ? il commissariamento (!).

Da quel che leggo, questo commissariamento “non inficia l’attività amministrativa di giunta e consiglio” ma, a parte che questo lo verificheremo, non mi pare proprio un buon segnale quello del nuovo corso. Ci lamentavamo del vecchio civico consesso ma, da quanto fatto in questi primi mesi, l’azione dell’attuale se non peggiore è, quanto meno, alla pari. Come spiega e giustifica, la presidente Montagnino, tale grave “dimenticanza” ? … alla glande ! 

Molto divertente, invece, è l’intervista dell’Assessore Falci che, all’indomani della tragedia di Aragona, suona l’allarme (!!) ed annuncia un’azione di monitoraggio oltre “all’istallazione di cartellonistica e recinzione,” nella zona dei vulcanelli di Santa Barbara*. Meraviglioso, si fa per dire, anche il resto dell’intervista dove l’assessore parla di “evitare di avvicinarsi all’area dei vulcanelli di Santa Barbara anche se non c’è alcun collegamento con Aragona”. quindi perchè parla, poi, di “questo periodo” o “questi giorni” ? un Comune interessato alla salute della cittadinanza dovrebbe monitorare sempre delle aree come quella di Santa Barbara interessata da questi fenomeni che, come sostenuto da persone certamente più competenti del nostro volenteroso assessore, sono “imprevedibili e tutt’altro che rari”. Ben venga, quindi, la solerzia dell’assessore per i monitoraggi ma se non succedeva la tragedia di Aragona ?… alla glande ! 

Va alla glande anche il nostro parlamento che, dopo essere riuscito, con “tanta fatica”, ad eleggere i membri del Csm, si scopre …incompetente.  Perchè ? Teresa Bene non è eleggibile in quanto mancante di alcuni requisiti di base. Il nostro parlamento, quindi, si preoccupa di trovare i famosi “compromessi politici” ma gli sfugge, al solito, il curriculum. I partiti mettono dentro indagati e condannati spesso “senza accorgersi” ed anche nelle nomine di una certa importanza non sono in grado di nominare persone coi requisiti minimi ? … andiamo veramente alla glandissima

Chiusura di questa serie di glandate dedicata a Luigi De Magistris: è nota la mia stima e la mia fiducia nell’onesta intellettuale dell’uomo. I lettori storici del blog lo sanno, ma stavolta il Sindaco di Napoli ha sbagliato. Per qualsiasi motivo lui sia stato condannato, giusto o sbagliato che sia lo diranno i prossimi gradi di giudizio, uno come lui deve solo dire di rispettare la sentenza e, successivamente, deve dimettersi immediatamente. Lo avremmo applaudito tutti e lo avremmo continuato a stimare esattamente come prima. Col suo comportamento, invece, l’ex Magistrato legittima, in un attimo, tutti gli altri attacchi alla magistratura dei suoi colleghi politici, proprio perchè lui è “De Magistris”. Anche in questo caso, come dicono in Cina, siamo andati alla glande

* frazione di Caltanissetta

INFORMAZIONE IMPORTANTE: tutte le parole dei post che hanno questo colore sono dei link che vi aprono una pagina internet collegata al discorso del post. Basta andarci sopra con il mouse e cliccarci.

 

 

Share Button

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*